FrischieFrasche by Danilo
  

Vivere in un letto e su una sedia a rotelle è una parte di dolore che solo chi prova questo sa cosa voglia dire. Proprio per questo, credo fermamente nella scienza e spero che questo aspetto diventi una cultura di pensiero universale.

Frischi e frasche by Danilo Molte persone ignorano quali siano i veri valori della vita, quando li si ha sempre a portata di mano, ma credetemi, anche un semplice gesto come una carezza, una stretta di mano od un sorriso possono rendere felice una persona. Questa è solo la minima parte di quello che io e tutte le persone nelle mie condizioni affrontiamo giornalmente.
E' proprio per questo che chiedo il vostro aiuto, non solo nei miei confronti, ma per ogni persona che, suo malgrado, è coinvolta in simili situazioni.

I miei progetti sono focalizzati nel riuscire a sottopormi ad un intervento / trapianto di cellule staminali fetali. Questo tipo di operazione viene eseguita da un Medico / ricercatore cinese, Dr. Huang Hongyun dell'ospedale Chaoyang Hospital nella città di Beijing (Cina).

Alcune informazioni, che possono darvi l'idea sulla mia, e non solo mia speranza, ricavate dal sito http://stamniali.aduc.it:

"Huang crede che le paralisi non siano una disgrazia irreversibile. Negli ultimi cento anni non molti scienziati hanno osato supporre tanto. Ma il ricercatore 48enne sa che la biologia è una scienza strana. Sa che il corpo umano non sempre reagisce come ci si aspetterebbe e sa che il sistema nervoso può essere rigenerato solo grazie ai meccanismi che ha alla sua origine. Per questo da un paio di anni utilizza delle particolari cellule staminali nervose fetali; le coltiva e le seleziona, poi le impianta nei pazienti. Il risultato? 450 operazioni in due anni e 1000 pazienti in lista di attesa".

"All'inizio ero piuttosto scettico", spiega il dott. Paul Cooper, chirurgo alla New York University School of Medicine. "Poi ho visto che molte delle persone che andavano lì non riuscivano nemmeno a tenere un oggetto fra le mani, ma dopo l'operazione erano in grado di farlo". Secondo Wise Young, neuroscienziato della Rutgers University che ha osservato a lungo il lavoro di Huang in Cina, il metodo del Dott. Huang è inusuale rispetto ai trapianti di staminali. E' un metodo poco invasivo e decisamente "modesto" per quanto riguarda le quantità di cellule iniettate. In sostanza Huang estrae delle particolari staminali neuronali chiamate olfactory ensheathing glial cells (OEG) da feti abortiti durante il secondo trimestre di gravidanza. Queste cellule si trovano principalmente nel naso e alla base del cervello, e sono le uniche staminali neuronali che si rigenerano sempre nell'arco della vita. Quelle fetali però, sono ovviamente più potenti di quelle adulte e quindi più adatte ad interventi di ristrutturazione completa del midollo spinale. Il team di Huang le estrae, le pone in coltura e una volta pronte ne inietta circa un milione nelle zone direttamente danneggiate.
I pazienti, dopo soli due o tre giorni dall'intervento registrano già sensazioni al tatto e alcuni abbozzano piccoli movimenti. "È veramente difficile da spiegare", ammette lo stesso Huang "È così veloce, così inaspettato per essere una rigenerazione nervosa. C’è un meccanismo alla base di tutto cio'… onestamente non so spiegare come funzioni per davvero, ma aiuta le persone e questo mi basta".

I cinesi a volte sanno cogliere gli aspetti più interessanti e promettenti dell'"approssimazione" scientifica, e questo permette loro di superare limiti scientifici ancora lontani per i Paesi concorrenti. Ma la loro legislazione e' molto più blanda, molto meno invasiva del dettaglio, e questo ovviamente lascia ai ricercatori un margine di empirismo stimolante e rischioso al tempo stesso.

Molti esperti statunitensi infatti urgono perchè Huang sottoponga le sue tecniche a parametri di sperimentazioni cliniche precisi: controllare, prevenire, evitare, assicurare fino all'estremo le garanzie più totali. Giusto, giustissimo. Ma nel frattempo i quadriplegici, i malati di ASL e le loro famiglie metteranno da parte i 20.000 Usd richiesti per l'operazione e incroceranno le dita sognando di andare a Beijing.
"

Grazie a tutti per la vostra attenzione

Danilo

©